Isabella Noventa, traballa il movente: “Nessun gioco erotico”

Freddy Sorgato e Isabella Noventa (foto dal web)
Freddy Sorgato e Isabella Noventa (foto dal web)

Proseguono le indagini sulla morte di Isabella Noventa, la 55enne segretaria di Albignasego, scomparsa da Padova a metà gennaio, per il cui delitto sono indagati Freddy Sorgato, sua sorella Debora e Manuela Cacco, attuale fidanzata del ballerino, fermati e tratti in arresto con l’accusa di omicidio premeditato in concorso. Il cadavere della donna, come noto, non è mai stato rinvenuto e le ricerche sono state circoscritte al lago di Padova Est.

Intanto traballa il movente dell’omicidio: Freddy Sorgato avrebbe sempre detto agli investigatori che il decesso il Isabella sarebbe avvenuto durante un gioco erotico. Dopo la confessione, il suo legale, Massimo Malipiero, aveva riferito: “Ha ricostruito gli ultimi momenti trascorsi con Isabella prima della morte, parlando di un tragico incidente. Questo è quello che posso dirvi”. L’avvocato aveva sottolineato: “Sulle modalità con le quali è stata uccisa la donna non posso espormi in questo momento. Nel corso dell’interrogatorio, Freddy Sorgato ha rilevato tutto, dando anche indicazioni su dove ha nascosto il corpo”.

La pista del gioco erotico viene però ora messa in discussione da quanto emerge dagli interrogatori di diverse donne che hanno avuto una relazione sentimentale con l’autotrasportatore di Noventa Padovana e che rilevano: “Freddy è un partner normale, non gli piace il sesso violento”. A questo si aggiunge il fatto che gli uomini della Mobile hanno perquisito la villa del ballerino ma non hanno trovato nulla che fosse riconducibile a giochi erotici estremi.

Il tg del giorno in meno di tre minuti

GM