Si sveglia con i genitali in decomposizione: era stata la moglie

Genitali in decomposizione
Genitali in decomposizione

Si è svegliato e si è accorto che i suoi genitali si stavano decomponendo. Protagonista della vicenda dell’atroce scoperta un uomo cinese rimasto vittima di una tremenda vendetta da parte della moglie. La donna ha provato ad avvelenarlo mettendogli una tossina latamente tossica nella biancheria intima . L’uomo è stato ricoverato immediatamente in ospedale ed ha trascorso due settimane in terapia intensiva.

Ad aggravare il quadro clinico, oltre alla decomposizione dei genitali, sono stati gravi complicazioni respiratorie a causa del veleno entrato in circolo nel corpo. Ad innescare l’atroce e crudele da parte della moglie sarebbe stata semplice lite coniugale. La moglie, prima che il marito si coricasse, avrebbe imbevuto le mutande dell’uomo con un potente erbicida, per poi farle asciugare al sole e riporle nel cassetto i modo da non destare sospetti. Ora la donna si trova in carcere: dovrà rispondere di tentato omicidio e lesioni volontarie.
LC