Morta per ecstasy a 16 anni, la madre accusa gli amici

Sky Nicole (Metro)
Sky Nicole (Metro)

Una ragazza di 16 anni è stata trovata incosciente e priva di sensi nel letto della sua migliore amica dopo che quest’ultima e gli altri amici presenti hanno aspettato oltre mezz’ora prima di chiamare i soccorsi. Un ritardo che potrebbe essersi rivelato fatale dato che Sky Nicole, questo il nome della giovane inglese di Blackburn, era già morta quando sono arrivati i paramedici dell’ambulanza. L’autopsia ha rivelato poi che la sedicenne aveva assunto l’equivalente a cinque volte il livello mortale di MDMA, un sacchetto intero di pasticche di ecstasy. Inoltre nel suo organismo sono state trovate anche consistenti tracce di cocaina ed eroina. Nonostante gli esiti dell’esame autoptico la madre di Sky Nicole non se la sente di condannare il comportamento della figlia e lancia pesanti accuse nei confronti degli amici della figlia: “Se avessero chiamato subito l’ambulanza la mia bambina sarebbe ancora qui. È stato il ritardo nei soccorsi a farla morire, avreste dovuto telefonare appena avete visto che si sentiva male. Finché avrò vita dirò che mia figlia è stata uccisa”.

F.B.