Sampdoria, Ferrero attacca Cassano e Zenga!

Walter Zenga e Massimo Ferrero (Photo by NurPhoto/NurPhoto via Getty Images)
Walter Zenga e Massimo Ferrero (Photo by NurPhoto/NurPhoto via Getty Images)

Il Presidente della Sampdoria Massimo Ferrero era qualche tempo che non faceva una sparata delle sue. All’indomani dell’ufficializzazione del nuovo allenatore del club blucerchiato, Giampaolo che sostituisce Montella, intervistato da Rai Sport, il presidente doriano ne ha per tutti. In particolare per due persone che un anno fa, nel mercato 2105, avevano rappresentato una possibile svolta della squadra, ovvero l’allenatore Walter Zenga e l’attaccante Antonio Cassano. Poi, purtroppo per i tifosi della Samp, l’allenatore è stato esonerato dopo pochi mesi, mentre il ‘Pibe di Bari’ ha fallito il suo ritorno a Genova.

Ferrero comincia con Zenga: ”Mi sono fidato dei miei collaboratori, hanno fatto tutto loro. Ora è in tv e mi sembra che quello sia il lavoro suo. Alla Rai dico di fargli un bel contratto”. A queste parole ha risposto lo stesso allenatore ex Palermo e Catania, sul suo profilo ufficiale Instagram: ”Come al solito , si dimostra per quello che è …. Magari lui, dovrebbe tornare al suo lavoro, il cinema. #pensaprimadiparlare #rispettalescadenze #pensaaltuofuturo #smettiladimentire #staisereno #ricordatichisei #auto esonerati #nonparlarepiu #nonparlaresenonsai #nonparlaredime”.

Poi, la stoccata a Cassano, con anche in mezzo Balotelli, che si dice possa essere un obiettivo della Sampdoria: ”Ha avuto la sua possibilità, credo che ora la storia sia finita. Balotelli? È un grande calciatore, un vero talento, solo che è nemico di se stesso. Come Cassano è nemico di Cassano. Sono un po’ confusi”.

M.O.