Caso Cucchi, la nuova sentenza per i medici del Pertini

Stefano Cucchi
Stefano Cucchi (Web)

Ennesima decisione dei giudici in merito al caso della morte di Stefano Cucchi, il geometra romano di 32 anni fermato dai Carabinieri nella notte tra il 15 e il 16 ottobre del 2009 e morto il 22 ottobre dopo un ricovero di cinque giorni. Lo scorso dicembre, la Cassazione aveva annullato l’assoluzione di 5 medici, disponendo un appello-bis per omicidio colposo, accogliendo la richiesta del pg Nello Rossi, che così aveva parlato dei referti dell’ingresso del ragazzo nella struttura protetta dell’ospedale romano Pertini: “Devono essere considerati come un capitolo clamoroso della sciatteria e trascuratezza dell’assistenza riservata a Cucchi al Pertini”. Adesso è arrivata la sentenza della terza Corte d’assise d’appello di Roma che scagiona dall’accusa di concorso in omicidio colposo, il primario Aldo Fierro e i sanitari Stefania Corbi, Flaminia Bruno, Luigi De Marchis e Silvia Di Carlo perchè il fatto non sussiste. Non accolte dunque le richieste del pg Eugenio Rubolino che aveva chiesto quattro anni di carcere per Fierro, primario all’epoca dei fatti, e tre anni e sei mesi per gli altri quattro medici coinvolti.

Leggi anche:

Ilaria Cucchi “Ecco la foto di chi si divertì ad uccidere Stefano”

Caso Cucchi, audio choc dei carabinieri: “Hanno massacrato un ragazzo”

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

F.B.