Picchia a morte il bimbo di 13 mesi: ecco cosa fa dopo davanti ai medici

Il piccolo Noah (Mirror)
Il piccolo Noah (Mirror)

Una storia tremenda arriva da Luton, Gran Bretagna. E purtroppo ancora una volta la vittima è un innocente bambino la cui unica colpa, per così dire, è stata quella di trovarsi con dei genitori terribili, criminali e senza scrupoli. Hardeep Hunjan, 27 anni, sotto l’effetto di droghe, si è accanito sul figlioletto della sua compagna, la 22enne Ronnie Tayler-Morrison. Il piccolo Noah, un bimbo di soli 13 mesi, è stato portato dalla coppia in ospedale con quindici gravi fratture sul corpo e diverse fratture craniche. Il patrigno davanti ai medici ha sostenuto che fosse stato vittima di una brutta caduta dalla culla. Una versione alla quale aveva creduto anche la madre rientrata a casa quando il piccolo era a terra e “l’incidente” era appena avvenuto. Poi pian piano le incongruenze nel racconto dell’uomo e le contraddizioni in quello che diceva hanno fatto venire fuori la terribile verità. Nel frattempo il bambino è morto con delle ferite che i medici hanno paragonato a quelle di un gravissimo incidente stradale. L’uomo è stato immediatamente arrestato. Quello che è venuto fuori dopo è stata una storia di abuso di droghe e alcol che coinvolge anche la mamma del piccolo. La donna è stata ritenuta dagli inquirenti non coinvolta direttamente nell’omicidio del figlio, ma è stata comunque accusata per aver permesso che il compagno compisse l’atroce delitto.

F.B.