Banda dell’ombrellone: turisti perseguitati!

ombrelloni-e-lettini

La banda dell’ombrellone mette in ansia i turisti in vacanza al mare. Un attimo di distrazione non è consentito nemmeno in spiaggia, visto che sono stati segnalati nell’ultimo periodo decine e decine di furti nel litorale italiano. Una coppia di turisti di Teramo, per esempio, nel giro di pochi giorni, ha subito ben due furti, l’ultimo dei quali lo scorso sabato, mentre i due vacanzieri si trovavano al mare, nel tratto di spiaggia libera che si trova nei pressi della Punta della suina, a Gallipoli, in Puglia. I due, dopo essersi fatti il bagno, sono tornati sotto il proprio ombrellone e qui non hanno più trovato i loro oggetti personali. Borse, zaini e anche le ciabatte erano stati rubati, insieme naturalmente ai loro cellulari, portafogli e le chiavi della macchina. Solo le ciabatte sono state ritrovate da lì a poco.

E non basta nemmeno la presenza delle forze dell’ordine, in borghese e non, a placare questo fenomeno che si ripete puntualmente ogni anno. E in Puglia, dato l’alto numero di denunce, sembra che ci sia particolare accanimento. Pare proprio di essere di fronte a vere e proprie organizzazioni specializzate in questo tipo di reato, e non a semplici male intenzionati. Certo, esistono anche quei ladri improvvisati che puntano il turista distratto, ma sembrano in minoranza rispetto alle ‘bande dell’ombrellone’, così come sono state ribattezzate queste persone.

M.O.