I Carabinieri: “Siete stati derubati di recente? Questo camper è pieno di refurtiva”

camper grado
I carabinieri della stazione di Grado hanno arrestato in flagranza di reato due 29enni, un uomo, H.I. le sue iniziali, di origini bosniache e residente in Francia, e una donna, H.S. le sue iniziali, residente in Italia, notate mentre rubavano all’interno di un van Mercedes Viano di una famiglia di turisti ungheresi parcheggiato in via Paschini, all’angolo via Martiri della libertà. Quando i carabinieri li hanno raggiunti, i due si erano rifugiati nel loro camper (nella foto), dove è stata ritrovata la refurtiva appena rubata: una borsa contenente i documenti della vittima ungherese e diverso materiale probabilmente rubato tra cui cellulari, collane e bigiotteria, oltre a circa 2.000 euro in contanti. Tutto il materiale è posto sotto sequestro.
 Grazie alle telecamere del Comune, è stato possibile ricostruire i movimenti degli arrestati: si aggirano per i parcheggi, individuano il mezzo da “ripulire”, si accertano che non ci siano persone in giro, nascondono in parte il veicolo preso di mira alla vista parcheggiandoci vicino il loro camper, e operano con molta velocità e determinazione. È stato accertato almeno un altro furto messo a segno dai due nella stessa zona e con la stessa tecnica, il giorno prima, ai danni di una vettura di un turista tedesco. Sono in corso gli accertamenti per verificare l’origine del materiale trovato nel camper, che non si esclude possa provenire anche da zone diverse da Grado: si invitano le vittime di furti a rivolgersi ai carabinieri di Grado centro per eventuali riconoscimenti.
In questi giorni è stata fortemente infatti intensificata la presenza di pattuglie di militari dell’Arma a Grado, anche in abiti civili, non solo in centro e lungo le spiagge, ma anche nelle strade e nei parcheggi periferici, proprio per contrastare possibili reati a danni dei turisti.