Terremoto, Putin pronto ad inviare uomini in Italia

MIKHAIL KLIMENTIEV/AFP/Getty Images)
(MIKHAIL KLIMENTIEV/AFP/Getty Images)

Sono tanti i gesti di solidarietà che arrivano dall’estero nei confronti dell’Italia e delle zone colpite dal terremoto di questa notte. Angela Merkel ha detto: “Le immagini che stiamo vedendo sono terribili. Saremo pronti a fare tutto ciò che possiamo per aiutare l’Italia, se ce ne sarà bisogno, e i nostri pensieri oggi sono con le persone di quella regione”. Il presidente brasiliano ad interim, Michel Temer, ha scritto su Twitter: “Mi rivolgo al premier, Matteo Renzi, e al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per esprimere la mia solidarietà al popolo italiano in questo momento di dolore”. Ma l’offerta d’aiuto più concreta è arrivata da Vladimir Putin. Il presidente russo ha inviato un telegramma a Renzi: “La Russia condivide il dolore della popolazione italiana, ed è pronta ad assicurare la necessaria assistenza per affrontare l’emergenza successiva al terremoto”. A questo messaggio ne è seguito un altro in arrivo direttamente dalla task-force russa leader nelle operazioni in caso di calamità naturale. Mosca si è detta disponibile ad inviare immediatamente gli uomini dell’unità “Tsentrospas” e il complesso diagnostico mobile “Struna” – dotato di attrezzature all’avanguardia e tecnologia avanzata – per effettuare la stima della profondità dei danni riportati da edifici ed infrastrutture. Pronti a partire anche gli uomini specializzati nelle operazioni di rimozione delle macerie e di ricerca dei dispersi. Insomma invece di tante vuote parole aiuti concreti nel segno della vera solidarietà internazionale. 

F.B.