Sotto le macerie anche una funzionaria esperta di terremoti

Tiziana Lo Presti (foto dal web)
Tiziana Lo Presti (foto dal web)

Tra le vittime del terremoto di magnitudo 6 che ha colpito un’area a cavallo tra le province di Rieti e Ascoli alle 3:38 della notte tra martedì e mercoledì, c’è anche Tiziana Lo Presti, 60 anni, funzionario romano del Dipartimento nazionale della Protezione Civile. La donna si trovava ad Amatrice, a casa dell’anziana madre, che vive nella frazione Salette e che in questi giorni si trovava ricoverata nell’ospedale del paese.

La donna, che non era in servizio, era una esperta e stimata operatrice. Nonostante la struttura ospedaliera sia rimasta danneggiata dal sisma delle 3.36, la madre della donna si è salvata. Il destino beffardo ha voluto che per anni Tiziana Lo Presti fosse stata impegnata proprio nel settore che interviene in caso di terremoti.

Chi conosceva Tiziana Lo Presti la descrive come una donna “molto vivace, di un’energia inesauribile, sempre pronta a mettersi a disposizione di chi era in difficoltà”. La funzionaria della protezione civile amava viaggiare, “andare alla scoperta di posti nuovi intraprendente. Era molto giovanile, con una tempra forte e volitiva”. Dolore e sgomento tra i colleghi del dipartimento: “Con lei se ne va una risorsa preziosa”.