Amatrice, un’altra famiglia sterminata dal sisma

Giacomo Dell'Otto, la moglie Aura e la figlia Angela (Facebook)
Giacomo Dell’Otto, la moglie Aura e la figlia Angela (Facebook)

Sul profilo Facebook di Giacomo Dell’Otto gli ultimi messaggi sono quelli del giorno del terremoto. In quelle ore, quando nessuno poteva immaginare quello che sarebbe accaduto, Giacomo esprimeva la propria gioia per trovarsi ad Amatrice, pregustava la sagra alla quale tutto il paese avrebbe partecipato e celebrava la locale squadra di calcio. Era sereno Giacomo, agente immobiliare di 52 anni residente nel comune di Sezze, in provincia di Latina, felice di essere in quel luogo di vacanze insieme alla sua famiglia. Adesso sono tutti morti. Lui, la moglie Aura, la figlia Angela di 13 anni e il fratello Paolo. L’ennesima famiglia sterminata dal sisma. Un parente ha dato il triste l’annuncio tramite social network con poche parole: “Le nostre speranze si sono spente”. Un amico sul profilo Facebook di Giacomo ricorda che quella casa aveva già subito danni di un precedente sisma: “Mi avevi già raccontato del terremoto del 2009, che aveva distrutto il salotto antico. Da tempo mi dicevi che volevi vendere la casa, ma ti ci eri affezionato troppo, tanto da andarci appena potevi”. Un collega, Pasquale Casalini, appena saputo del terremoto ha preso la moto per non intasare la Salaria con l’auto e si è recato sul luogo del disastro. Qualche ora dopo l’amarissimo commento: “Ti ho cercato dappertutto…e ti ho trovato dove non volevo…Riposa in Pace”.

F.B.

Leggi anche:

Carlo, operatore del 118: “Ho tirato fuori dalle macerie i miei figli”