Claudio, ferito nel terremoto e disperato:”Dov’è la mia Anna?”

Anna Grossi (foto dal web)
Anna Grossi (foto dal web)

Tra le vittime del terremoto che ha colpito le comunità dei Monti della Laga, c’è Anna Grossi, 21 anni. Frequentava il liceo musicale dell’Aquila. In quella città aveva trovato l’amore, Claudio, con il quale si trovava la notte del sisma. Lei è deceduta, Claudio è sopravvissuto. È stato recuperato vivo, anche se è stato ferito in modo grave. Anna Grossi è una delle 284 vittime finora accertatendel sisma che ha sconvolto tre paesi, di solito in questo periodo con un alto flusso di turisti.

La vicenda personale di Anna Grossi si unisce a tante altre, sconvolte dal sisma che ha colpito il Centro Italia: Tiziana Lo Presti ad esempio aveva 60 anni e la sua morte è davvero una beffa. Lei infatti era un’esperta di terremoti che pianificava le strategie per risolvere le emergenze e ad aiutare gli altri per la Protezione Civile. Si trovava nella casa materna a Salette ed era tornata al paesino per un breve periodo per prendersi cura dell’anziana madre ricoverata in ospedale.

Ezio Tulli, 42 anni, assistente capo della polizia stradale di Aprilia in provincia di Latina, ha perso la vita insieme ai suoi due figli di 14 e 12 anni. Giampaolo Pace, maresciallo dei Carabinieri di 43 anni, è morto solo in casa. Il suo corpo è stato recuperato dai colleghi dell’Aquila dove viveva e lavorava da alcuni anni, dopo aver prestato servizio anche a Pescara. Arianna Masciarelli, 15 anni, è una delle tante adolescenti morte nel sisma. Sua moglie si è miracolosamente salvata. Ana Huete, spagnola di 26 anni, da poco sposata con un ragazzo italiano, si trovava in vacanza ad Illica, uno dei centri più colpiti dal sisma e lì ha perso la vita.

 
TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM