“Si è sacrificata per salvare la figlia”: l’Inghilterra ha una nuova eroina

(Websource / Sun)
(Websource / Sun)

Mentre attraversava tranquilla la strada si è vista improvvisamente un camion davanti e, pur di salvare la vita della figlia, ha deciso di sacrificare la propria. Lauren Heath aveva 20 anni ed era la felicissima mamma della piccola Millie. Le due stavano per essere entrambe investite da un camion ma la ragazza ha deciso di sacrificare la sua vita per salvare la figlia. La giovane di Whitley, a Reading, è ora diventata una sorta di eroina nazionale Oltremanica. La piccola Millie era venuta alla luce un anno prima e lei ha dimostrato coi fatti – ahinoi tragici – di essere disposta a tutto pur di proteggerla e salvarla.

I fatti risalgono allo scorso 13 aprile. Mentre stava attraversando la strada in compagnia della piccola, un camion non si è fermato per farle passare. Lauren ha quindi spinto il passeggino verso il marciapiede, salvando la vita della bambina, uscita indenne dall’incidente (a parte qualche ferita non grave), e andando incontro alla propria morte. Dall’inchiesta aperta subito dopo l’incidente e appena giunta a conclusione è emerso che la giovane aveva attraversato la strada quando il semaforo era verde (ma lei portava un paio di cuffie alle orecchie). Il conducente del camion è stato invece scagionato da ogni accusa. La famiglia di Lauren, però, non si è detta soddisfatta ha annunciato ricorso contro la Polizia per come ha gestito il “caso”.

Durante il funerale di Lauren, il padre della bimba, Kenny Hensley, aveva definito la sua compagna una vera e propria eroina, abbandonando la cerimonia prima che finisse insieme alla piccola per il troppo strazio provato in quei momenti. La bara e la chiesa erano state addobbate con palloncini e fiori rosa e viola, i colori preferiti di Lauren, e il corteo funebre ha attirato moltissime persone. “Si dice che ognuno di noi abbia uno scopo nella vita, e il tuo è stato salvare tua figlia quel giorno. Siamo tutti orgogliosi di te”, ha dichiarato suo zio Mark durante l’elogio funebre, visibilmente commosso.

Numerosi sono stati anche coloro che, colpiti dalla storia di Lauren, hanno deciso di effettuare una donazione in sua memoria. Sono state raccolte ben 23.000 sterline (poco più di 27.000 euro), che verranno consegnate alla sua bambina quando compirà 21 anni. La speranza è che la piccola un giorno conosca e apprezzi il sacrificio che la mamma ha compiuto per farla sopravvivere: solo una mamma può capire quanto amore ci sia dietro un gesto tanto eroico ed estremo.

(Websource / Sun)
(Websource / Sun)
(Websource / Sun)
(Websource / Sun)

EDS