Lutto nel mondo del calcio, addio ad un grande bomber

(Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images)
(Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images)

Lutto nel mondo del calcio dilettantistico. Roberto Arena, per tutti il ”Bomber”, ma anche il ”Re Leone”, per una vaga somiglianza fisica all’ex attaccante della Roma, tra le altre, Gabriel Omar Batistuta, si è spento nella serata di ieri a 38 anni dopo circa un mese di condizioni di salute precarie. Quasi 300 goal segnati in carriera per lui, soprattutto in campo dilettantistico, con una puntata però anche nel calcio professionistico, con la C1 (oggi Lega Pro) giocata da giovane con la Viterbese.

Sono stati i suoi amici di sempre a darne il triste annuncio attraverso un post su Facebook. Numerosi i commenti e le condoglianze per la famiglia da parte degli utenti e delle persone che lo conoscevano. Come dicevamo, sono state tante le squadre in cui ha giocato: Romulea, Viterbese, Arzachena, Casertana, Pomezia, Tarquinia e l’Aprilia a inizio di una carriera che prometteva bene, ma che poi l’ha portato soprattutto in campi minori.

Arena ha infatti poi calcato i campi di promozione di diverse regioni italiane: prima il Montegabbione, in Umbria, poi il Cortona, in Toscana. Successivamente il ritorno a casa, nel Lazio, col al Tor De’ Cenci e l’Acilia, sempre nel campionato di Promozione. Non è finita perchè poi ha vestito anche le maglie della Nuova Florida, dell’Unipomezia, del Torvajanica, del Tor San Lorenzo, del Free Club, del Montegiordano, per concludere poi col Pomezia calcio Selva dei Pini. Era, inoltre, un grande tifoso della Roma.

M.O.