Una bellezza “caffè e latte” per Lewis Hamilton

(Websource / Daily Mail)
(Websource / Daily Mail)

I giornali di gossip parlano già di “nuova coppia”: Winnie Harlow e Lewis Hamilton sono stati infatti avvisati insieme a un party in quel di New York, dove mercoledì sera se la sarebbero spassata fino alle 5 del mattino. La love story sarebbe venuta alla luce Oltreoceano, in trasferta da Londra, dove la 22enne modella canadese e il 31enne campione della Formula 1 risiedono abitualmente. I più informati mormorano che stanno insieme già da tre mesi, e a nulla valgono i loro tentativi di evitare di destare sospetti, come riferiscono le fonti del jet set. Già martedì scorso avevano fatto parlare di sé in termini rosa al GQ Men Of The Year Awards nella capitale Londinese (in quell’occasione, avevano usato due uscite separate sempre a mo’ di depistaggio). Se però Hamilton è un campione sportivo e vip la cui notorietà ormai travalica i confini del Circus, sulla sua (presunta) nuova fiamma non si sa ancora molto.

Winnie Harlow si considera “nera”, ma all’apparenza è “caffè e latte” visto che la sua pelle è macchiata a chiazze come il manto di una bellissima giraffa (alla quale si può paragonare ovviamente solo per l’altezza e l’eleganza con cui si muove), o – absit iniuria verbis – come un cane Dalmata. All’anagrafe si chiama Chantelle Brown-Young, è nata a Toronto, in Canada, vanta origini giamaicane ed è diventata a suo modo un caso internazionale: è infatti la prima modella con la vitiligine. Dopo aver partecipato al reality “America’s Next Top Model” (arrivando al 6° posto su 14 partecipanti), è diventata la modella-portavoce della sua malattia della pelle (non contagiosa, caratterizzata da chiazze non pigmentate sulla cute per mancanza di melanina, come si vede nelle foto che mostriamo ai lettori di Diretta News).

Le prime macchie comparvero quando aveva quattro anni, e non fu una scoperta piacevole. A scuola Winnie veniva derisa e sbeffeggiata, i suoi compagni la chiamavano “mucca” e le affibbiavano altri nomignoli offensivi. Una “tortura” verbale continua e così dolorosa per lei da costringere i genitori a trasferirla di scuola in scuola (anche per questo non è riuscita neanche a finire il liceo). A 16 anni la Harlow ha smesso di studiare perché oppressa e angosciata da pensieri suicidi. Ora, però, ha totalmente accettato la sua condizione e ha dato una nuova direzione alla sua vita. Il primo successo come modella risale a due anni fa. Da allora ha sfilato per marche famosissime ed è apparsa sulle copertine di magazine di moda come Cosmopolitan e Vogue. A quando la prima photo opportunity a bordo pista per il “suo” pilota di F1?

381d3c9e00000578-3781203-image-m-36_1473410723579
(Websource / Daily Mail)
(Websource / Daily Mail)
(Websource / Daily Mail)
(Websource / Daily Mail)
(Websource / Daily Mail)

EDS