Attentati a New York, un ragazzo afghano arrestato dopo conflitto a fuoco

(Websource/Dailymail)
(Websource/Dailymail)

Un ventottenne afghano è stato arrestato dagli agenti del FBI dopo un conflitto a fuoco. Il ragazzo era stato trovato dal proprietario di un bar mentre dormiva fuori dal suo locale. L’uomo era ricercato per via dei due attentati dinamitardi e per il tentativo di attentato a New York e nel New Jersey dello scorso fine settimana. E’ stato arrestato al termine di una sparatoria con la polizia. Il proprietario di un bar a Linden, New Jersey, ha chiamato la polizia intorno alle 11.00 di questa mattina, dopo aver trovato il ventottenne Ahmad Khan Rahami mentre dormiva nell’atrio del suo locale. Quando la polizia è arrivata sulla scena, Rahami ha impugnato la sua arma e ha iniziato a sparare verso gli agenti, ferendone quattro. I poliziotti hanno reagito colpendo Rahami alla spalla destra, che è stato portato via in ambulanza ma ammanettato alla barella.

I poliziotti avevano diramato la foto di Rahami questa mattina, specificando che l’afghano era ricercato per questioni legate alle esplosioni avvenute sabato a New York e a Seaside Park, nel New Jersey, oltre che per l’attentato sventato alla stazione dei treni Elizabeth, sempre nel New Jersey. Le forze dell’ordine hanno dichiarato che c’erano le sue impronte sulla bomba inesplosa realizzata con una pentola a pressione ritrovata a Manhattan. Sabato notte ventinove persone sono rimaste ferite dallo scoppio di un’altra bomba a pochi isolati di distanza. Rahami non era su nessuno degli elenchi di persone ritenute pericolose per quel che concerne il terrorismo, ma un suo amico d’infanzia ha rivelato che il ventottenne ha iniziato a comportarsi diversamente dopo un viaggio in Afghanistan risalente a due anni fa. Ora che Rahami è in custodia, gli investigatori stanno cercando di capire se ha agito da solo o in collaborazione con una più ampia rete di terroristi. Al momento però, tutti gli indizi fanno pensare all’azione di un “lupo soltiario”, come hanno spiegato le autorità nel corso di una conferenza stampa tenutasi oggi pomeriggio.