”Cureremo il cancro come si fa con un virus del computer”

cancer cell

La cura contro il cancro potrebbe passare per una nuova frontiera, precisamente dal computer. Gli ingegneri della Microsoft, in collaborazione con i ricercatori dell’Oregon Health & Science University’s Knight Cancer Institute, ne sono certi. Questi vorrebbero cominciare a trattare le cellule malate come fossero un virus informatico e provare a riportarle allo stato sano. “Un traguardo raggiungibile nel giro di 10 anni, – affermano gli ingegneri -, creando una machine learning che sia in grado di lavorare in maniera automatizzata, senza l’ausilio dell’essere umano”.

I migliori biologi, programmatori e ingegneri di tutto il mondo sono già a lavoro per creare delle mappe concettuali informatiche che aiutino a comprendere come le cellule si comportano e come trattarle. La grande scoperta potrebbe essere quella non solo dei computer in grado di spiegare la vita e il mutamento delle cellule, ma anche quella di individuare quando sono in procinto di diventare cancerose. Successivamente potrebbero anche essere in grado di innescare una risposta direttamente all’interno della cellula, andando a riprogrammare la vita in modo che questa torni ad essere sana.

Questa seconda fase, tuttavia, verrà analizzata successivamente. Il primo step che la Microsoft sta mettendo a punto è quello di un sistema operativo che potrebbe aiutare i medici ad incrociare le scoperte della letteratura scientifica, le migliori terapie a disposizione e il particolare tipo di tumore del paziente, per trovare, di volta in volta, la cura più appropriata all’esigenza.

M.O.