Conduce il tg col crocefisso al collo: in centinaia apprezzano il suo gesto

Marina Nalesso (ritaglio video)
Marina Nalesso (ritaglio video)

Marina Nalesso, volto noto del giornalismo italiano e speaker del Tg1, conduce il notiziario indossando il crocefisso, ma anche le medagliette della Madonna e del Volto Santo di Gesù. Lo fa – secondo quanto lei stessa ha spiegato – “per fede e per dare una testimonianza”. Nelle ultime settimane, centinaia di richieste di amicizia nei suoi confronti sono fioccate su Facebook, dove tantissimi utenti le hanno inviato messaggi di approvazione di stima. La giornalista, 44 anni, veneta di Padova, una laurea in giurisprudenza prova a rispondere a tutti anche per raccontare la sua esperienza di fede. C’è anche chi critica la giornalista: “Ma vi sembra normale la conduttrice del Tg1 col rosario al collo”, ha twittaro qualcuno.

In tanti approvano e fanno paragoni con alcune giornaliste musulmane, che – in segno di solidarietà con i cristiani perseguitati – hanno voluto presentarsi davanti alle telecamere delle emittenti arabe con una croce al collo. La Rai, del resto, non ha un codice che vieta ai giornalisti di indossare accessori particolari, al contrario di quanto accade in alcuni Paesi del Nord Europa dove giornalisti che hanno scelto di indossare un crocifisso in diretta sono stati oggetto di critiche. In Norvegia, ad esempio, è vietato loro di portare al collo qualsiasi simbolo religioso. Alcuni anni fa, anche una giornalista della tv di Stato inglese BBC fu contestata per aver indossato una croce. In quell’occasione, però, non venne preso nessun provvedimento.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM