Uccisa da un terribile male a un passo dalla laurea

Jessica Tellatin (foto dal web)
Jessica Tellatin (foto dal web)

Si stava per laureare, quando il male contro il quale combatteva da tempo si è manifestato in tutta la sua gravità, strappandola dall’affetto dei suoi cari. Non ce l’ha fatta la 26enne Jessica Tellatin, la giovane che era sta colpita dal male tre anni fa. Studiava Lingue all’università di Padova. Si era sottoposta ad un delicato intervento chirurgico, ma le sue condizioni erano progressivamente peggiorate, fino a quando non è sopraggiunto il decesso.

La ragazza si è spenta mercoledì, lasciando nell’angoscia la madre, che già perse il marito un po’ di tempo fa, in un tragico incidente stradale, quando questi aveva appena 35 anni. Madre e figlia “hanno lottato insieme in questi tre anni di calvario” – ricorda la cugina Martina – “sostenendosi a vicenda: quando stava per cedere una, l’altra la rassicurava. Sempre molto unite”. Tre anni fa, Jessica Tellatin aveva iniziato a manifestare dei formicolii a un braccio e mal di testa. La diagnosi era stata impietosa: tumore al cervelletto.

Racconta ancora sua cugina Martina: “Le hanno detto che il tumore era stato completamente rimosso, però ha iniziato ad avvertire dei tremolii al braccio, poi alla gamba, fino alla compromissione del nervo ottico, che l’aveva resa cieca ad un occhio. Ma lei, forte e desiderosa di proseguire con la propria vita, in cerca di riscatto dalle tante difficoltà che le erano capitate, ha continuato a studiare. Le mancava soltanto la tesi”. Conclude la giovane: “Se mia cugina può essere di esempio per qualcuno, è proprio per la tenacia con cui si è aggrappata alla vita”.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM