Apre il fuoco in un centro commerciale: compie una strage e si dà alla fuga

Sparatoria a Seattle (Karen Ducey/Getty Images)
Sparatoria a Seattle (Karen Ducey/Getty Images)

Gravissimo il bilancio di una sparatoria avvenuta in un centro commerciale, il Macy’s, che si trova al Cascade Mall di Burlington, vicino Seattle. Ad aprire il fuoco è stato un giovane, che è tuttora ricercato e del quale la polizia ha diffuso un’immagine su Twitter. Si tratta di un ragazzo che dovrebbe essere di origine ispanica, sui 20 anni, con capelli scuri e abiti scuri. Quattro le sue vittime, tutte donne, oltre a un ferito in gravi condizioni. La polizia ha lanciato l’allerta, spiegando che il giovane è armato e invitando tutti i residenti dell’area a mettersi al riparo, comunicando eventuali avvistamenti.

L’uomo ha lasciato la scena del crimine prima dell’arrivo della polizia e, secondo indiscrezioni, avrebbe poi contattato le forze dell’ordine telefonicamente riempiendole di minacce. Tre persone sono morte sul posto, una ferita grave invece è stata trasportata all’Harborview Medical Center ma non ce l’ha fatta. I superstiti raccontano del panico scattato poco dopo aver udito gli spari, che sarebbero stati almeno 7-8 secondo alcuni testimoni. La sparatoria è avvenuta intorno alle venti ora locale, quando in Italia era piena notte.

Con un tweet il sergente Mark Francis ha avvertito: “Lo sparatore ha lasciato la scena prima dell’arrivo della polizia. Si tratta probabilmente di un solo sospettato”. Perlustrato immediatamente, ma senza risultato, il centro commerciale, mentre il governatore dello stato di Washington, Jay Inslee, ha parlato di una “grave tragedia”, sottolineando: “I nostri cuori sono a Burlington”.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM