Francesco Bellan (foto dal web)

Francesco Bellan (foto dal web)

Un dramma si è consumato sulle strade di Porto Tolle, in provincia di Rovigo: una Peugeot 207 si è scontrata frontalmente con uno scooter. Ad avere la peggio il 16enne Francesco Bellan, in sella al suo ciclomotore. Lo scontro è avvenuto sulla Provinciale 38 che collega Ca’ Venier a Tolle. L’adolescente è morto sul colpo, per cui inutili si sono rivelati i soccorsi, che sono giunti peraltro quasi immediatamente, in quanto un’ambulanza è partita subito dopo il sinistro dal vicino ospedale di Ca’ Tiepolo. I carabinieri ora stanno cercando di ricostruire l’esatta dinamina dell’incidente: pare che a causarlo sia stato un sorpasso azzardato da parte della Peugeot.

Francesco Bellan frequentava l’Istituto Colombo di Adria e a breve avrebbe compiuto diciassette anni. L’uomo alla guida della Peugeot, un 49enne della zona, è stato arrestato con l’accusa di omicidio stradale: quando i carabinieri sono giunti sul posto hanno trovato la sua vettura abbandonata, con lo sportello aperto e il cellulare abbandonato all’interno. Grazie a questo, sono riusciti a risalire nel giro di breve tempo all’automobilista. L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato rintracciato nella sua abitazione. All’arrivo dei militari dell’Arma, si è rifiutato di sottoporsi ai test per il tasso alcolemico e l’assunzione o meno di stupefacenti.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM