Brunetta contro Giletti, “Tutto ciò è vergognoso”

Renato Brunetta (FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)
Renato Brunetta (FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)

È ufficialmente partita la battaglia tra i sostenitori del ‘Si’ e quelli del ‘No’. Una guerra che verrà combattuta sull’impervio campo dei media nostrani a colpi di talk show slogan da piazza. Il referendum si terrà il 4 dicembre, con buona pace di chi voleva anticiparlo per dare meno adito a campagne di indottrinamento. Intanto arriva la prima tempesta di critiche sul fronte par condicio.

Renato Brunetta, infatti, si scaglia contro la Rai e contro la trasmissione l’Arena di Massimo Giletti, che ha visto recentemente un’ospitata del premier Matteo Renzi durata ben 40 minuti. Il parlamentare di Forza Italia usa parole al veleno contro l’emittente pubblica: “Oggi la Rai e il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, hanno violato palesemente la legge sulla par condicio. Quanto accaduto oggi, con il premier per quaranta minuti a L’Arena di Giletti su Rai Uno, va chiaramente contro la legge. Inquietante che la presidente Maggioni e il dg Campo Dall’Orto non abbiano fatto nulla per evitare un illecito di questo tipo. Si tratta di una violenza nei confronti dei cittadini che si dovranno esprimere liberamente al referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre. Da domani agiremo in ogni sede, con denunce all’AgCom, alla Commissione di Vigilanza Rai e alla Procura della Repubblica per fare in modo che simili schifezze non si possano ripetere e per chiedere da subito un immediato riequilibrio”. Insomma la guerra è aperta e non sono da escludere eventuali colpi di scena.

Antonio Russo