Chiese vuote? Ecco uno strano modo per attirare fedeli -FOTO

Don Salvatore Cipolla (Facebook)
Don Salvatore Cipolla (Facebook)

Che l’afflusso di fedeli in chiesa sia in diminuzione negli ultimi anni è risaputo. Spesso durante le messe domenicali l’età media dei partecipanti è molto elevata e il ricambio generazionale è piuttosto faticoso. Un parroco di Roma così ha pensato di correre ai ripari e per farlo ha scelto un modo senza dubbio originale. Il solo fatto che ne stiamo parlando e ne abbiano parlato anche altri media dimostra la sua efficacia comunicativa. Don Salvatore Cipolla, viceparroco di Santa Maria Immacolata di Lourdes, nel quartiere Aurelio, ha così affisso alcuni cartelli in cui si mostra una bara portata a spalla davanti all’altare durante un funerale con la seguente eloquente scritta: “Vieni a messa prima che ti ci portino”. Don Salvatore, già balzato agli onori della cronaca per le sue iniziative diffuse anche sui social network come quella della “Chiesa depokemonizzata” di qualche mese fa torna dunque a far parlare di sè. La gente che passa davanti a quel manifesto non riesce ovviamente a rimanere indifferente. Molti eseguono poco rispettosi scongiuri e non è dato sapersi quanti siano quelli che effettivamente, una volta recepito quel messaggio, si siano poi recati alla Santa messa. Don Salvatore ammette: “Molti leggendolo hanno fatto gli scongiuri, ma era ciò che volevo”.

La foto che invitava ad entrare in chiesa prima del proprio funerale
La foto che invitava ad entrare in chiesa prima del proprio funerale

F.B.