Silvio non ascolta i medici: “Ecco cosa farò con i referendum….”

Silvio Berlusconi (Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)
Silvio Berlusconi (Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)

Dei giorni scorsi la notizia che Silvio Berlusconi dovrà stare a riposo dopo il delicatissimo intervento a cuore aperto e il successivo viaggio a New York, per cui non potrà fare campagna elettorale per il no al referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre. L’ex premier però non ha atteso troppo e, contrariamente ai consigli medici ricevuti, appena rientrato ha subito visto gli altri due leader del centrodestra, Giorgia Meloni e Matteo Salvini, come peraltro già avvenuto alla vigilia del suo compleanno. La campagna elettorale di Silvio Berlusconi, dunque, potrebbe essere portata avanti senza uscite pubbliche ma a suon di messaggi e videomessaggi, come quello inviato alla ‘festa azzurra’ a Corato, nel barese, in cui l’ex premier ha spiegato le ragioni del No di Forza Italia: “La battaglia del No ci vede impegnati con convinzione e con determinazione. Nelle prossime settimane in tutta Italia daremo vita a una serie di manifestazioni per spiegare sempre più a fondo le ragioni del nostro impegno, che è per una riforma vera, profonda, radicale delle nostre istituzioni”. In qualche modo, dunque, Berlusconi ha rotto gli indugi, visto che nelle scorse settimane alcuni analisti avevano ipotizzato che al di là della malattia vi fosse un disimpegno del leader di Forza Italia rispetto al referendum costituzionale.

 

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM