Baby squillo: la madre la costringeva a farlo così

957980_20150403_babysquilloE’ finita in manette una delle madri delle adolescenti coinvolte nello scandalo delle cosiddette “prostitute minorenni ai Parioli”. I fatti risalgono all’ottobre 2013; di fatto, dopo  il rigetto del ricorso in Cassazione, è diventata definitiva la sentenza di condanna, emessa dalla Corte d’Appello di Roma, con le accuse di prostituzione minorile aggravata.

I Carabinieri di Roma Montesacro hanno così notificato alla donna l’ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Roma e si trova ora nel carcere di Rebibbia femminile

La donna, romana di 46 anni, era stata già arrestata dai Carabinieri il 28 ottobre del 2013 in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare. Ad aggravare la situazione l’esito delle indagini: i militari hanno accertato come la donna fosse perfettamente al corrente dell’attività della figlia, favorendola e percependone anche parte dei profitti.