Sta facendo colazione, poi il dramma

Enrico Vignotto (Websource/archivio)
Enrico Vignotto (Websource/archivio)

San Donà di Piave, in provincia di Venezia è letteralmente sconvolta dopo la grave perdita del campione di body building Enrico Vignotto, 51 anni. L’uomo è deceduto davanti agli occhi della moglie. Mentre faceva colazione ha accusato dolori al petto e si è accasciato a terra, a quel punto la consorte ha subito contattato il 118 e ha provato a praticargli il massaggio cardiaco. Quando i sanitari sono giunti sul posto però ormai era già troppo tardi, l’atleta è morto per un infarto fulminante. Tutti in paese lo conoscevano e sapevano quanto ci tenesse alla forma e alla propria salute. Enrico, insieme al fratello, era proprietario di un’azienda che si occupava di istallazioni di serrande e basculanti. La sua passione per il body building l’aveva portato a vincere il titolo di campiono italiano Aicap over 45, nonché quello del Triveneto. Il 51enne viene da una famiglia di sportivi, la sorella Elisabetta è considerata una delle calciatrici femminili italiane più forti di sempre. Attualmente è presidente della Reggiana Femminile e nella sua attività agonistica ha realizzato 467 reti in 451 partite. Il fratello era molto amato in città, chi lo ha conosciuto lo ricorda come un uomo gioviale. Lunedì al duomo si terranno i funerali.

Antonio Russo