Così hanno ricostruito il viso della bimba – VIDEO

Violet Pietrok (foto dal web)
Violet Pietrok (foto dal web)

Violet Pietrok, 2 anni, grazie a un complicato intervento chirurgico per rimodellare il suo viso, ha ritrovato il sorriso. Il suo viso è stata ricostruito con l’aiuto di una stampante 3D. La piccola era nata con una grave deformazione facciale congenita chiamata displasia fronto-nasale. Si tratta di una condizione estremamente rara con solo un centinaio di casi già trattati. La displasia fronto-nasale provoca l’allargamento dei tratti del viso, in particolare la regione tra gli occhi. Nel caso specifico, il naso di Violet Pietrok non aveva cartilagine, inoltre si era aperta una grande fenditura centrale in faccia, e c’era un’escrescenza sopra il suo occhio sinistro.

La piccola ha subito un intervento chirurgico all’ospedale dei bambini di Boston sia con una plastica che con la neurochirurgia in modo tale da contribuire a rimodellare il volto. Il dottor John Meara, primario del reparto, ha usato una stampante 3-D per creare modelli di cranio nel corso del tempo. Questo perché l’operazione era molto delicata e di volta in volta occorreva fare attenzione per non intaccare il cervello della piccola o altri nervi. Ha spiegato il medico: “Il valore di modelli come questo è enorme. Mi permette di vedere meglio di quanto possa fare in sala operatoria”.

L’operazione è stata molto delicata ed è andata avanti per sei ore. La madre di Violet Pietrok ha detto che sua figlia è stata una bambina felice nei mesi dopo l’intervento chirurgico. Qualche mese più tardi la piccola è stata sottoposta a un nuovo intervento chirurgico per delle complicazioni, in ogni caso, anche il dottor Meara è apparso molto soddisfatto per l’esito finale dell’operazione.

GUARDA VIDEO

GM