Delitto Lumarzo, Borgarelli confessa: incredibile il motivo

(Websource/repubblica)
(Websource/repubblica)

Claudio Borgarelli, unico imputato per l’omicidio dello zio Albano Crocco avvenuto nei boschi della località ligure di Lumarzo, ha confessato di essere l’autore del delitto. Crocco era stato assassinato in un bosco lo scorso 11 ottobre e la sua testa era stata rimossa dallo stesso Borgarelli, che ha svelato il motivo della brutale azione al gip Paola Faggioni: “Ho ucciso mio zio perché mi aveva insultato e sputato addosso e la cosa mi aveva fatto imbestialire, non ho ragionato più. La testa l’ho recisa per nascondere il proiettile”. Crocco è stato ucciso con un colpo di pistola sparato a bruciapelo. Borgarelli ha aggiunto: “Avevamo un appuntamento per parlarci, io avevo la mia pistola perché temevo che anche lui avesse con se un’arma. Abbiamo avuto una discussione in seguito alla quale gli ho sparato e poi l’ho decapitato. Una volta a casa ho messo la testa in un sacco e l’ho buttata”. L’imputato, difeso dall’avvocato Antonio Rubino, ha pianto durante la confessione ma non ha chiesto perdono. Borgarelli era stato arrestato la scorsa settimana con l’accusa di omicidio aggravato e premeditato oltre che di sottrazione ed occultamento di cadavere. L’uomo si sarebbe tradito a causa di una frase pronunciata all’interno della sua abitazione e rilevata dalle cimici nascoste dagli inquirenti, che faceva riferimento alla sua decisione di collaborare con gli stessi, anche allo scopo di tenere celata la verità: “E’ anche giusto che io faccia così, tanto ormai l’ho ammazzato…”. Crocco, ex infermiere in pensione che con Borgarelli era in pessimi rapporti da anni, sarebbe stato eliminato solamente perché avrebbe attraversato il sentiero di proprietà del nipote mentre andava a funghi. Sempre dalle intercettazioni ambientali è emerso che Borgarelli avrebbe potuto uccidere ancora. Nei giorni scorsi la figlia della vittima aveva espresso incredulità per quanto avvenuto, dal momento che tra lei ed il cugino invece i rapporti erano buoni.

S.L.