Terremoto: altre scosse nel centro Italia

PERUGIA, ITALY - OCTOBER 31: A historic building of the city centre of Norcia was destroyed by the earthquake on October 31, 2016 in Perugia, Italy. A 6.6 magnitude earthquake struck central Italy in the Perugia area early on Sunday morning, devasting entire communities. No deaths have been reported so far. (Photo by Awakening/Getty Images)
Terremoto (Photo by Awakening/Getty Images)

Continua nel Centro italia lo sciame sismico susseguente alla forte scossa di domenica mattina. Le scosse stanno riguardando prevalentemente le province di Rieti, Macerata, Perugia e Ascoli Piceno. Dalla serata di ieri l’INGV ha registrato un centinaio di scosse, di magnitudo superiore a 2.0. Quella di maggiore intensità, dalla mezzanotte, è stato registrata nell’Ascolano, di magnitudo 3.7, alle 4.19.
Con epicentro nel Reatino, nella zona di Amatrice, il sisma di maggiore intensità è avvenuto alle 3.35, di magnitudo 3.2. Per essere ancora più precisi, sono esattamente 107 le scosse registrate dalla mezzanotte alle 6,39 di questa mattina, nelle aree citate prima. Ovviamente c’è stata di nuovo tanta paura, con la gente che si è riversata sulle strade per paura di nuovi crolli. Un’altra notte insonne per i terremotati di questa zona del nostro Paese, continuamente devastata dal terremoto. Oltre a queste scosse, poco prima delle 9 della mattina c’è n’è stata una davvero forte, la più forte delle ultime ore avvertita nelle Marche e in Umbria. Sono in corso verifiche della Protezione civile su eventuali nuovi danni. Secondo le prime rilevazioni il terremoto sarebbe stato di magnitudo 4.8. Ancora stato d’allerta dunque per queste zone.

M.O.