Auto ad alta velocità si schianta: per 4 giovani è un incubo

13346823_10206501228238155_4537679833409770861_n

Un terribile incidente sulla statale 186 che collega Palermo a Partinico, ha causato la morte di tre giovani ragazzi nei pressi della frazione di Pioppo. L’auto sulla quale viaggiavano in quattro (il quarto è ricoverato in gravissime condizioni), tutti non ancora ventenni, è uscita fuori strada a forte velocità e si è schiantata contro un muro. Angelo Marceca, 19 anni, che era alla guida, Giosuè Guardì, 16 anni, e Giacomo Guardì, 19 anni, non hanno resistito all’impatto mortale: due di loro sono morti sul colpo, mentre il terzo al pronto soccorso dell’ospedale Civico, dove era arrivato in condizioni disperate. I carabinieri stanno compiendo i primi rilievi sul luogo dell’accaduto, ma dalle prime indiscrezioni sembra che l’Opel Corsa su cui viaggiavano i giovani sia uscita di strada a causa della velocità e si sia più volte ribaltata, andando a schiantarsi contro un muro di recinzione. Il tutto è accaduto attorno alle 23 di ieri. I primi soccorsi ai 4 sono arrivati dai residenti della zona, che si sono accorti dell’impatto dell’auto contro il muto, ma per estrarre i corpi è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco.

”Conoscevo due dei tre ragazzi deceduti – racconta il sindaco di Monreale – le loro famiglie sono tra le più conosciute nelle frazione di Pioppo. Il nonno di uno di loro, Angelo Marceca, molti anni fa è stato sindaco di Monreale. E’ una tragedia, aspettiamo che le indagini si concludano per capire cosa possa essere accaduto. La nostra speranza più grande è che il giovane ferito gravemente e ricoverato all’Ingrassia, l’unico sopravvissuto, possa riprendersi. Secondo quanto mi hanno riferito stavano facendo un giretto tra Pioppo e Monreale”.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

M.O.