Bimbo di 4 anni vomita una sostanza verde, poi la tragedia

Tyrrell Cobb (Mirror)
Tyrrell Cobb (Mirror)

Il piccolo Tyrell Cobb aveva solo 4 anni e la sua morte che in un primo momento sembrava soltanto una tragica fatalità in realtà nasconde una sconcertante e terribile verità che coinvolge pesantemente i suoi genitori. Tyrrell si è sentito male e ha iniziato a vomitare una strana sostanza verde. La madre lo ha trovato privo di sensi e lo ha portato al pronto soccorso dove le cure dei medici si sono rivelate completamente inutili. Qui però è iniziata ad emergere la vera storia di quella famiglia e proprio i dottori che hanno provato a salvarlo hanno capito che qualcosa non quadrava. Infatti il vomito era stato provocato con ogni probabilità da un pugno allo stomaco che il padre gli aveva rifilato il giorno prima. Dalle indagini della polizia è poi emerso che il bambino veniva picchiato quotidianamente dai genitori che lo sottoponevano ad un trattamento disumano. Sul piccolo corpo di Tyrrell sono stati trovati oltre 70 lividi che secondo gli inquirenti sarebbero i segni di una lapidazione alla quale il bambino veniva sottoposto spesso. I genitori del piccolo sono stati messi sotto accusa per omicidio mentre gli inquirenti stanno anche sentendo le testimonianze dei vicini di casa. In base ad alcuni racconti pare che quasi ogni giorno da quella casa provenissero grida e lamenti. Viene da chiedersi perché nessuno abbia segnalato prima questa cosa, un gesto di solidarietà e altruismo che forse avrebbe potuto salvare la vita di un bambino di 4 anni.

F.B.