Nuova scossa nel maceratese: “Non ce la facciamo più…”

(FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)
(FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)

Una nuova forte scossa di terremoto è stata avvertita nel Centro Italia all’1.35 circa: la magnitudo è di 4.8 e l’epicentro a due km da Pieve Torina, piccolo centro già messo in ginocchio in seguito alle scosse del 26 e 30 ottobre, comune praticamente tutti quelli dell’Alto Maceratese, da Tolentino fino ai confini con l’Umbria. Non si registrano danni a persone o cose, e anzi la rassegnazione sembra essere arrivata a tal punto che ai Vigili del Fuoco è arrivata soltanto una richiesta, da parte di una signora di Tolentino.

Si sono invece riempite nuovamente le bacheche Facebook: c’è chi cerca di sdrammatizzare spiegando di essere pronto a partecipare a una nuova disciplina olimpica, “il salto dal letto”, e chi è sempre più spaventato e spiega di non farcela più. Una ragazza racconta: “Da giorni dormo in macchina, ma ieri sera mi ero addormentata sul divano. Mi sono svegliata ed ero appena uscita di casa per andare in macchina. Ha cominciato a muoversi tutto”.

Nella notte sono state un centinaio le scosse di magnitudo superiore a due registrate, quasi tutte di lieve entità, fatta eccezione per la scossa dell’1.35 – che si è sentita fino a Roma – e per un sisma di magnitudo 3.2 ed epicentro a Ussita. Dopo un paio di giorni relativamente tranquilli, seguiti alla scossa di martedì mattina, dunque, torna la paura in tutto il centro Italia e in particolare nel maceratese. Intanto, una scossa di magnitudo 3.3 è stata registrata anche davanti alla costa marchigiana tra Ancona e Macerata, al largo di Civitanova Marche.

Dopo la scossa notturna, è intervenuto su Facebook anche Enrico Mentana, scrivendo: “La scossa di stanotte (magnitudo 4.8 alle 1.35) conferma quel che si temeva: il terremoto non ha finito di sprigionare tutta la sua forza. Si naviga a vista e purtroppo il maltempo di queste ore rende tutto ancora più difficile. Ora con le prime luci del giorno si verificheranno eventuali nuovi danni su un territorio già straziato. Senza frasi retoriche, ma sinceri: siamo con chi sta sopportando tutto questo, con enorme dignità”.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM