Migrante senza biglietto, il controllore rischia la vita

(Websource/archivio)
(Websource/archivio)

Si tratta di comportamenti che abbia già visto altre volte su vari mezzi pubblici. Molti migranti convinti di avere una sorta di diritto all’impunità non si sa bene per quale motivo sono soliti viaggiare senza comprare alcun biglietto e molto spesso, proprio come nel caso di cui vi parliamo ora, reagiscono malissimo quando qualcuno glielo fa notare. In questo caso a rischiare grosso è stato un controllore di Trenord che stava svolgendo il proprio lavoro a bordo di un treno della linea S6 nella stazione di Rho (Milano). Ad un certo punto si è imbattuto in un ragazzo ivoriano di 26 anni che viaggiava sprovvisto di biglietto. Il funzionario, 50 anni circa, gli ha prospettato le due alternative possibili: pagare o scendere dal treno. L’immigrato per tutta risposta ha iniziato a picchiarlo prendendolo a calci e pugni davanti a numerosi testimoni basiti per quello che stava accadendo. Quando sono arrivati due agenti del commissariato di Rho l’uomo si è scagliato anche contro di loro e per questo motivo è stato tratto in arresto per resistenza a pubblico ufficiale. Alla fine il controllore ha riportato lievi ferite e non ha dovuto sottoporsi a cure, mentre al poliziotto è andata peggio e per lui si è reso necessario il ricovero in ospedale.

F.B.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO