Berlusconi, ritorno al futuro per l’ex premier

Silvio Berlusconi (Websource/archivio)
Silvio Berlusconi (Websource/archivio)

Silvio Berlusconi sembra avere ancora voglia di cantare nel coro della politica nostrana e per dirla alla Califano, non esclude il ritorno. L’ex premier negli ultimi tempi, vuoi per questioni di salute, vuoi per questioni finanziarie (la Fininvest e tutte le collegate non producono più utili come una volta) si era un po’ defilato dal panorama politico, ma sembra essere seriamente intenzionato ad attaccare ancora. Il dialogo con Renzi non funziona o meglio non c’è mai stato ed è per questo che il cavaliere sembra sempre più intenzionato a preparare una nuova offensiva.

Berlusconi si fa forza davanti ai giovani della Missione Italia a Villa Gernetto e annuncia: “I sondaggi dicono che la mia discesa in campo può spostare dai 5 punti percentuali in su”. Intanto però c’è chi è pronto a giurare che il mare è ancora calmo. Mediaset per ora con il suo potere mediatico non ha ancora sorretto il “No” a referendum virando contro Renzi, ma si tiene ancora in uno strano e insolito stato di fair play. Il cavaliere però sta studiando il suo avversario e secondo voci di corridoio starebbe pensando di segmentare la propria campagna elettorale proprio come fatto dall’ex sindaco di Firenze. Insomma, una comunicazione politica flessibile e labile, pronta ad adattarsi, al momento opportuno, al target prescelto, dalle casalinghe agli operai, passando per gli studenti e gli anziani. Berlusconi però sa che non sarà facile battere Renzi, a differenza di molti non crede ai sondaggi che vogliono il “No” in testa e pensa che solo con un’affluenza importante alle urne (almeno il 60% degli avente diritto) si potranno raggiungere numeri cospicui per battere il “Si” e di conseguenza per spodestare Renzi dalla poltrona di premier. L’ex patron del Milan ha messo nel mirino l’obiettivo e nonostante la veneranda età sembra intenzionato a riproporsi sullo scenario politico nostrano come un prodotto nuovo e di qualità. Lui che è da sempre considerato uno stratega in fatto di comunicazione è pronto a raccogliere la sfida di ritornare al futuro, presentandosi come la vecchia novità.

Antonio Russo