“Mia figlia sta morendo”, panico a bordo della nave

La nave teatro della terribile tragedia (Websource)
La nave teatro della terribile tragedia (Websource)

Una tragedia è avvenuta questa notte a bordo della nave passeggeri «Carthage», con bandiera tunisina, in navigazione al largo di Capo Comino (Sardegna) e diretta a Genova. Una bambina di soli due anni ha accusato un malore e la situazione è apparsa subito grave. All’1:30 la Sala operativa della Capitaneria di Porto di Olbia è stata allertata dalle centrale di Roma perché la piccola necessitava si soccorsi immediati e non poteva aspettare che la nave arrivasse in porto. La bambina, di nazionalità francese, accusava gravi problemi respiratori e nonostante le cure effettuate a bordo la sua situazione andava peggiorando di minuto in minuto. Una motovedetta dell’Ufficio locale marittimo di Siniscola con a bordo il personale medico del 118 ha raggiunto la nave a circa 2,5 miglia dall’imboccatura portuale. Qui la bambina e il padre sono stati portati a bordo della motovedetta dove i sanitari hanno provato a salvare la vita alla piccola. Nonostante le manovre di rianimazione effettuate per lei non c’è stato nulla da fare e il medico del 118 non ha potuto far altro che constatarne il decesso. Così mentre la nave Carthage proseguiva la navigazione per Genova, la motovedetta con a bordo la piccola vittima attraccava in porto a La Caletta, alle ore 3:15. Come da prassi sul luogo si è recato il magistrato di turno che ha autorizzato lo sbarco della salma e il suo trasferimento nell’obitorio dell’ospedale San Francesco di Nuoro. Bisognerà ora capire le cause del decesso e comprendere se i soccorsi potevano essere più tempestivi anche se, ad una prima analisi, sembra che l’intervento del 118 sia stato ineccepibile anche nelle tempistiche.

F.B.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO