“Mostrare il mio viso agli altri è crudele”: la scelta estrema

mostrare-il-mio-viso-agli-altri-crudeleUn viso d’angelo degno di un attrice, lineamenti perfetti o quasi, due occhi azzurri incorniciati da uno splendido ovale e da bellissimi e fluenti capelli biondi. Eppure Alanah Bagwell, studentessa 20enne, si sente un vero e proprio ‘mostro’. Non siamo di front ad un eccesso di modestia ne ad una grave crisi adolescenziale. Alanah è affetta infatti da una malattia: il disturbo di dismorfismo corporeo (o dismorfofobia); una patologia che le ha rovinato la vita tanto da costringerla per 4 anni a non voler uscire dalla propria stanza: “Mostrare il mio viso agli altri è crudele” rispondeva a chi cercava di farla desistere dai suoi intenti. La 20enne, che ha un profilo Instagram, Alanah ha ammesso di dover scattare almeno 200 foto al giorno prima di trovarne una che la soddisfi al punto di condividerla. La ragazza ha detto al Mirror: “Mi sento così male per le altre persone che devono guardarmi, è una crudeltà fargli vedere la mia faccia”. La patologia ha portato la 20enne sul ciglio del baratro: ha tentato il suicidio per tre volte e si è inflitta numerose punizioni corporali. La studentessa di psicologia, che vive ad Henley-on-Thames, nell’Oxfordshire, aveva 14 anni quando ha cominciato a preoccuparsi per il suo aspetto. Le persone, soprattutto gli uomini di mezza età, cominciavano a fissarla per strada ma lei si è convinta che lo facessero per un senso di repulsione. Per cercare di curala, la ragazza è stata ricoverata in una clinica privata a nord di Londra dove ha cominciato a fare dei progressi, come ordinare del cibo o prendere i mezzi pubblici. Da allora è apparsa nella trasmissione della BBC4 “No Body’s Perfect”, dove ha partecipato addirittura un servizio fotografico.

LC
12088180_10153199038317759_3572289189183583999_n_07103753
1662539_10153133109907759_1742093565509351569_n_07103807

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO