Italia allo sbando: i rom approfittano dei turisti

(Websource/archivio)
(Websource/archivio)

I turisti protagonisti loro malgrado di questa disavventura quando torneranno a casa non avranno di certo parole dolci nei confronti del nostro Paese. E così la nostra reputazione all’estero continua a peggiorare. Considerando che siamo un Paese a fortissima vocazione turistica il danno è davvero grave. L’ultimo di una lunga serie di episodi è avvenuto a Ostia Antica dove tre nomadi hanno derubato alcuni turisti. I tre malviventi sono stati arrestati dopo uno spettacolare inseguimento dei Carabinieri sul Raccordo Anulare con tanto di tamponamento e coinvolgimento di altri mezzi. Si tratta di tre rom, un quarantenne, un ragazzo di 24 anni e un minorenne, tutti pregiudicati e residenti in un campo nomadi della zona. Approfittando della confusione presso gli scavi archeologici i tre hanno rubato uno zaino ad un turista e poi sono fuggiti a bordo di una Volkswagen Golf con targa bulgara. Per fortuna diversi testimoni avevano assistito alla scena e la chiamata ai militari dell’Arma è stata immediata. Dopo lo speronamento dell’auto dei Carabinieri i tre, nonostante fossero feriti, avevano tentato la fuga a piedi ma sono stati raggiunti e bloccati dopo pochi metri. In base agli accertamenti fatti in seguito uno dei tre è risultato essere evaso dagli arresti domiciliari. Il più giovane è stato affidato a un centro di prima accoglienza per minori, mentre gli altri due sono stati condotti in carcere. Lo zaino è stato poi restituito al legittimo proprietario.

F.B.