Katia e la sua battaglia più dura: “Non ha mai smesso di lottare”

Katia Mietto (foto dal web)
Katia Mietto (foto dal web)

Non ce l’ha fatta Katia Mietto, una donna di 41 anni originaria del Padovano ma residente da alcuni anni a Mellaredo in provincia di Venezia. Circa tre mesi fa, le era stata diagnosticata una malattia incurabile, dopo che per qualche tempo aveva accusato alcuni malesseri fisici, che aveva erroneamente attribuito a normale stress della vita quotidiana e alla stanchezza. Qualche giorno fa per la 41enne era arrivato l’ultimo ricoverato in ospedale a Padova dopo l’ennesima crisi scatenata dal cancro. Ad agosto, per lei era arrivata la terribile diagnosi: cancro ai polmoni.

Non aveva mai smesso di lottare e anzi sembrava che nelle ultime settimane avesse addirittura superato la crisi, poi però la situazione era nuovamente precipitata, finché non è giunto il decesso che ha gettato nello sconforto i parenti e gli amici increduli. Ha raccontato la madre di Katia Mietto: “È sempre rimasta a casa fino a un mese fa circa, fino a quando non ha cominciato ad aggravarsi. A quel punto è stata costretta a spostarsi. Per una settimana è stata ricoverata all’ospedale di Dolo, poi l’hanno dimessa. Sembrava stesse meglio ma tempo sette giorni è stato necessario un nuovo ricovero”. La donna, affranta dal dolore, ha chiosato: “Siamo distrutti, vivevamo per lei, ora non ci resterà che prenderci cura di Emma, la sua amatissima cagnolina che ci ha lasciato in eredità”.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM