Malato e senza soldi: l’ultimo gesto d’amore per la moglie – VIDEO

Ramulu (foto dal web)
Ramulu (foto dal web)

Ha commosso molti la vicenda di un lebbroso che ha cercato di trasportare la moglie morta per 90 miglia in modo che potesse avere una degna sepoltura, perché non poteva permettersi di un’ambulanza. L’uomo, conosciuto solo con il suo nome, Ramulu, è crollato per la stanchezza dopo circa 37 miglia dalla partenza. Era partito da una stazione ferroviaria a Hyderabad, in India occidentale, dove la donna, di nome Kavitha, era deceduta, per portarla verso la sua città natale. L’uomo – da quanto si apprende – aveva contattato l’ambulanza per il trasporto, ma gli erano stati richiesti l’equivalente di sessanta sterline, mentre lui aveva soltanto circa dodici sterline come propri risparmi.

Così ha deciso di tentare di trasportarla creando una barella di fortuna, ma nei pressi della città di Vikarabad, nello Stato di Telangana, è crollato a terra in lacrime, esausto. Gli abitanti del posto che credevano li stesse implorando gli avevano dato dei soldi, prima di rendersi conto che era in difficoltà perché non poteva andare oltre. Hanno pagato così un’ambulanza per portarlo insieme al corpo privo di vita della moglie al suo villaggio nel distretto di Medak, circa 50 miglia di distanza. La vicenda è stata riportata da un portavoce della polizia. Anche se la lebbra è ormai curabile, in India in molti sono discriminati ancora oggi perché affetti da questa malattia.

GUARDA VIDEO

GM