Minuti di paura per i passeggeri di un pullman

(foto da Facebook)
(foto da Facebook)

Paura l’altra notte per i viaggiatori di un pullman della ditta ‘Marozzi viaggio’ partito da Taranto e diretto a Roma, preso d’assalto al casello autostradale di Cerignola. Qui infatti un commando armato di fucile, composto da quattro uomini incappucciati arrivati a bordo di un suv e di un auto, è entrato in azione, bloccando e assaltando il mezzo. Due dei malviventi sono saliti sulla ‘Marozzi’, un pullman a due piani, dove erano a bordo una sessantina di passeggeri. All’inizio, sono stati picchiati, minacciati e immobilizzati gli autisti, poi è toccato ai passeggeri a cui è stato intimato di consegnare oggetti di valore, cellulari e denaro.

Il blitz è durato alcuni minuti, perché poi sul posto è giunto un tir il cui conducente ha notato in lontananza che qualcosa non andava, anche visti i mezzi fermi per strada a poca distanza dall’imbocco del casello tra Canosa di Puglia e Cerignola, così ha cominciato a lampeggiare mettendo di fatto i malviventi in fuga. Su quanto accaduto, ora indagano i carabinieri della città ofantina, mentre la vicenda non è passata inosservata agli occhi dell’opinione pubblica e della politica locale.

Ha sottolineato infatti il presidente della Commissione per le Politiche Ue della Camera, Michele Bordo, esponente del Partito Democratico: “Quanto accaduto è allucinante e gravissimo. Un attacco alla diligenza anacronistico, violento e ingiustificabile. Si tratta di mezzi utilizzati il più delle volte da studenti e pendolari. A coloro che hanno subito questa rapina violenta va tutta la mia vicinanza, spero che i malviventi vengano identificati quanto prima e assicurati alla giustizia”.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM