Era sopravvissuta al terremoto: atroce la sua morte

Le macerie del terremoto (FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)
Le macerie del terremoto (FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)

Mentre prosegue la sequenza sismica nel Centro Italia, dopo i devastanti terremoti del 24 agosto prima, con epicentro nella zona di Amatrice, che ha provocato quasi 300 vittime, e di fine ottobre poi tra Norcia e l’Alto Maceratese, una tragedia colpisce la comunità marchigiana in queste ore: una 76enne che si trovava ricoverata alla casa di riposo di Monte San Giusto, dichiarata inagibile a causa del terremoto, è morta travolta da un treno.

Dopo le forti scosse, lei e altri anziani erano stati trasferiti al Santo Stefano, centro riabilitativo di Porto Potenza Picena, sul litorale maceratese, dove ieri sera l’anziana è scomparsa intorno alle 20.30. Immediatamente era scattato l’allarme e poco dopo la donna è stata rinvenuta cadavere dai militari dell’Arma dei Carabinieri della locale stazione sui binari della linea Adriatica. Ancora da chiarire se si sia trattato di un suicidio oppure di un incidente, anche perché non sono stati ritrovati biglietti lasciati dala donna per manifestare intenzioni di uccidersi. Sul posto, oltre ai militari dell’Arma, anche gli agenti della Polfer.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM