Maria Pia Galanti (Websource)

Maria Pia Galanti (Websource)

Il cadavere trovato il 25 ottobre in un container in disuso nell’area dello scalo merci della stazione ferroviaria di Santarcangelo di Romagna (Rimini) apparteneva a Maria Pia Galanti, 19 anni, di Misano Adriatico. La ragazza era scomparsa da giorni. Si era fatta sentire telefonicamente dalla mamma lo scorso 4 settembre solo per dire che stava bene, poi il silenzio assoluto, nessun’altra comunicazione. Tanto che il 16 settembre i genitori avevano denunciato la scomparsa della figlia ai carabinieri. Ora le indagini stanno tentando di fare luce su cosa sia successo e sostanzialmente su chi l’abbia uccisa e abbandonata in quel container.A questo proposito diventano molto importanti le parole di un’amica della vittima, l’ultima ad averla vista viva. La giovane, già sentita dagli inquirenti, avrebbe raccontato di un litigio piuttosto acceso avvenuto tra la vittima e l’ex fidanzato, un marocchino rientrato in patria proprio pochi giorni dopo il ritrovamento del cadavere. La testimone, al momento non considerata molto attendibile da chi sta conducendo le indagini, ha raccontato di averli visti alla stazione di Rimini mentre lui la strattonava, le tirava i capelli e le urlava in faccia non si sa bene cosa. La figura dell’ex fidanzato però rimane centrale in tutta la vicenda. Il marocchino, già sentito dalla polizia, ha detto che l’ultima volta che ha visto Maria Pia è stato il primo settembre. Lo stesso giorno nel quale Maria Pia si presentò, proprio insieme a lui, al pronto soccorso di Rimini sostenendo di avere male a una gamba, ma chiedendo poi un farmaco che di solito usano i tossicodipendenti in crisi di astinenza. Poi la vittima tornò in ospedale due giorni dopo, questa volta da sola dopo che un passante che l’aveva vista in via Tripoli in condizioni pietose aveva chiamato il 118. Era il 3 settembre. Il giorno dopo l’ultima chiamata alla madre: “Sto bene, non preoccupatevi”. Poi il silenzio totale fino al ritrovamento del cadavere. Gli investigatori aspettano ora gli esami tossicologici sul corpo di Maria Pia e interrogheranno nuovamente l’ex fidanzato al suo ritorno dal Marocco.

F.B.