Macerata, la terra continua a tremare

Terremoto
Terremoto

Nuova scossa di terremoto, l’ennesima. Continua ad essere colpito il territorio al confine tra Macerata e Perugia, dopo i devastanti terremoti del 24 agosto prima, con epicentro nella zona di Amatrice, che ha provocato quasi 300 vittime, e di fine ottobre poi tra Norcia e l’Alto Maceratese. Un’avvisaglia c’era stata già in mattinata come riporta il Centro Nazionale Terremoti dell’INGV. Uno sciame sismico continuo dalle 7 di stamattina, poi intorno all’ora di pranzo due potenti scosse di magnitudo superiore a tre, la prima delle quali durata diversi secondi. Il terremoto è stato infatti di magnitudo 3.9, localizzato a 4 chilometri di Norcia e a una profondità di 9 km, alle 12:52, come riporta l’INGV. Sette minuti dopo, la terra è tornata a tremare, ma stavolta l’epicentro era più spostato verso nord-est, tra Fiordimonte e Pieve Bovigliana, nell’Alto Maceratese, con magnitudo 3.2. In entrambi i casi, solo grande spavento per la popolazione del posto. Intanto ieri si è registrata la vittima n. 299 del terremoto del 24 agosto: è morta la 74enne Franca Marchesi che era rimasta gravemente ferita nel crollo dell’Hotel Roma di Amatrice. La causa della morte è sindrome da schiacciamento

C.C.