Una dieta “di fuoco” per il bambino-gigante

(Websource / Sun)
(Websource / Sun)

Undici anni e oltre 146 kg di peso: sono questi i “numeri” di un bambino cinese che è stato ora sottoposto a una dieta letteralmente di fuoco. A mali estremi, come recita il vecchio detto, estremi rimedi. E cioè terapia del fuoco (huo liao),  “coppettazione” (baguan) e agopuntura. Il piccolo (si fa per dire) Li Hang Based è stato ricoverato in un ospedale di Changchun, nella provincia cinese di Jilin, per un ciclo di cure basato sulla medicina tradizionale. E’ affetto dalla Sindrome di Prader-Willi, un disturbo raro che comporta una vera e propria ossessione per il cibo, difficoltà di apprendimento e anomalie nelle sviluppo. E’ per questo che dai tre anni in poi il suo peso è aumentato a dismisura.

A quattro anni Li pesava già quasi 43 kg, circa 2,5 volte in più rispetto a un bambino “normale” della sua età (il peso medio di un bimbo di 42 mesi in Cina è di appena 16,5 kg). Le incredibili immagini che proponiamo ai lettori di Diretta News lo mostrano in lacrime, mentre urla disperato per il dolore, mentre il suo stomaco viene letteralmente messo a fuoco da un operatore sanitario. Secondo un report diffuso dalla World Obesity Federation, di qui al 2025 la Cina conterà il numero più alto in assoluto di persone tra i 5 e i 18 anni sovrappeso. Insomma, l’obesità non è (e non sarà) più solo un problema delle società occidentali.

(Websource / Sun)
(Websource / Sun)
(Websource / Sun)
(Websource / Sun)
(Websource / Sun)
(Websource / Sun)

EDS