Caso Ragusa, arriva un’inquietante novità

Roberta Ragusa (Websource/archivio)
Roberta Ragusa (Websource/archivio)

Il caso Ragusa continua a far parlare di sé. Ora a scatenare di nuovo l’attenzione di giornali e tv ci pensa il super-testimone Loris Gozi. L’uomo ha sempre dichiarato di aver visto due persone litigare in strada durante la notte dell’omicidio. Ora però, grazie ad un post su Facebook racconta una nuova e agghiacciante verità: “Ciao amici volevo darvi una notizia. Se io sono il supertestimone questa persona e il super super super testimone sapete che io ho tante conoscenze 3 giorni prima del mio arresto una persona vicino alla famiglia di….. mi avrebbe fatto una confidenza Robera è stata cremata al cimitero di Pisa.Io speravo in un processo ordinario così potevo togliermi qualche altro sassolino dalle scarpe ma la difesa ha scelto il rito abbreviato anch’io avrei voluto sentire il collaboratore della scuola guida per fargli due domande ma non posso farlo, spero che il giudice accetti di ascoltarlo e che veramente si arrivi alla verità. Un grande abbraccio al mio avv. Antonio Cozza e al nucleo dei carabinieri che Dio vi benedica”.  Oggi a Pisa si svolgerà la prima udienza con rito abbreviato per decidere il destino giudiziario di Antonio Logli, indiziato numero uno per l’omicidio di Roberta Ragusa.

Antonio Russo