(websource/archivio)

Mentre scendeva dall’autobus, ha perso l’equilibrio, intanto il mezzo è poi ripartito senza accorgersi del passeggero rimasto incastrato tra questo e il marciapiedi. L’uomo, un 66enne, è stato trasportato in ospedale, al San Carlo di Milano, dove è deceduto per le conseguenze di quella tragica caduta nelle scorse ore. In base alla ricostruzione fatta dall’Atm in una nota, “intorno alle 20.15 un passeggero di 66 anni sceso da un autobus della linea 98 è stato prima notato barcollare sul marciapiede da alcuni passeggeri e ha poi perso l’equilibrio mentre il bus, dopo aver normalmente effettuato lo sbarco e l’imbarco dei passeggeri e aver richiuso le porte, ripartiva dalla fermata di Via Aretusa”, periferia ovest di Milano.

La nota prosegue, sottolineando che l’uomo “è scivolato in strada urtando prima il bus all’altezza della porta centrale e rimanendo poi incastrato fra il mezzo e il marciapiede”. Il passeggero è stato stato soccorso dal 118 e trasportato in codice rosso al pronto soccorso, poi trasferito in rianimazione, ma purtroppo non c’è stato nulla da fare e dopo una breve agonia il 66enne è deceduto, senza mai aver ripreso conoscenza.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM