Prende a badilate l’auto, poi scopre un’atroce verità

auto (Websource/archivio)

Siamo a Monticelli Brusati, una piccola città di poco più di 4mila abitanti in provincia di Brescia. Un uomo cammina per la città brandendo un badile, alla ricerca dei ladri che poco prima avevano tentato di entrare in casa sua. Nel frattempo, due amici, ignari di tutto tornavano in auto da una serata goliardica passata in città con alcuni amici. Sono attimi di panico, il buio e la rabbia giocano un brutto scherzo all’uomo che incrociando i due giovani li scambia per i malviventi e comincia a prendere letteralmente a badilate la loro vettura.

Tutto è cominciato verso le 22, una famiglia marocchina, residente da anni in quelle zone, ha sorpreso due malintenzionati che stavano tentato di entrare nella loro abitazione. Uno dei figli indispettito dalla situazione ha preso un badile e ha messo in fuga la coppia di ladri. Il giovane però non contento ha cominciato a setacciare la zona fin quando non ha scorto un’auto sospetta con a bordo due giovani ventenni e per lui il collegamento è diventato automatico. A quel punto si è parato davanti ai due amici con il grosso badile, questi ultimi, spaventati dalla situazione hanno provato a scappare spingendo sull’acceleratore, ma con scarsi risultati. Tutto il pandemonio si è concluso solo con l’arrivo dei Carabinieri, che hanno sedato il principio di rissa e hanno riportato a galla la verità. La vicenda, si è infine conclusa con una denuncia a carico del marocchino sporta dal proprietario della macchina.

Antonio Russo