Il ragazzo vive un incubo, poi si ribella

(Websource/archivio)

Siamo a Palermo, dove nei giorni scorsi si è consumata una storia davvero agghiacciante. Un uomo di 40 anni, già pregiudicato per reati sessuali e per stupefacenti, avrebbe ceduto ad un 15enne marijuana, eroina e cocaina e in seguito lo avrebbe costretto a subire e compiere atti sessuali minacciandolo di morte. Fortunatamente il ragazzino ha trovato la forza di denunciare il proprio aguzzino alla Polizia di Palermo e questi ultimi lo hanno arrestato.

Ieri, invece, vi abbiamo raccontato di un altro caso molto simile. Una 13enne rimenese, infatti, è stata adescata da un 48enne, che fingendosi un liceale l’aveva contattata e si era spinto a fare dei commenti sessuali. Frotunatamente, in questa occasione a interrompere il rapporto prima che questi prendesse una brutta piega c’ha pensato la madre della bambina, che capendo la situazione ha chiamato le forze dell’ordine e ha fatto arrestare la persona.

Antonio Russo