Il fratello sopravvissuto e il papà (Websource)

È morto Sergio Quarta, il 38enne disabile che assieme al gemello, Marco, viveva da sempre a letto, a casa, attaccato ad un respiratore, in un ambiente climatizzato con la costante presenza dei genitori ad accudirli. La storia dei due gemelli affetti sin dalla nascita dalla sindrome di Deuchenne, una malattia neuromuscolare caratterizzata da atrofia e debolezza muscolare a progressione rapida, era già balzata agli onori della cronaca tempo fa. Infatti i due fratelli chiesero ai genitori, entrambi disoccupati, di staccare la spina ai macchinari che li tenevano in vita perché erano stufi di veder lottare il padre ogni mese per riuscire a pagare le salatissime bollette elettriche. “Siamo sempre stati abbandonati dalle istituzioni – dice il papà, Antonio Quarta – e abbiamo sempre dovuto combattere per vedere riconosciuti i nostri diritti. Continueremo a farlo per l’altro figlio, ma è molto difficile”. La mamma Adele aggiunge: “Io e mio marito siamo distrutti. Sapevamo che poteva accadere, così come avvenuto, all’improvviso.Da qualche tempo Sergio aveva una certa difficoltà ad alimentarsi, come altre volte in passato. La nostra preoccupazione ora é Marco, che ha visto morire il fratello nel letto accanto al suo. Si è reso conto di tutto e non smette di piangere”.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

F.B.