Fa una cosa orribile, ma torna subito libero

Andrea Degli Esposti (Websource/archivio)

Incredibile, ma vero, è tornato in libertà l’uomo di 35 anni, che nel maggio scorso tentò di fare abortire la compagna facendole bere una bibita avvelenata. Andrea Degli Esposti, dipendente, sospeso, del comune di Valsamoggia, in provincia di Bologna dopo due mesi di carcere e tre agli arresti domiciliari gli sono state revocate le misure cautelari.

Andrea ha ricevuto un divieto di ingresso a Bazzano, città dove la ex è tornata ad abitare insieme al bambino, nato a fine agosto. L’accusa sosteneva che l’uomo avesse aggiunto del liquido per lavastoviglie a una bevanda gassata fatta poi bere alla compagna incinta di 7 mesi. A quanto pare lo aveva fatto di proposito per farla abortire poiché aveva saputo che il piccolo che portava in grembo poteva essere affetto da una sindrome genetica. Naturalmente le indagini sono ancora aperte e le accuse sono di tentata interruzione di gravidanza e lesioni personali gravissime. Per ora l’uomo, che era addetto allo scuolabus del comune di Valsamoggia, resta senza stipendio ed è per ora sospeso dall’incarico.

Antonio Russo